English Version Spain Version Russia Version
Ricerca nel Sito


Italia, Mirano (VE) -- Ospedale di Mirano

Fornitura di dispositivi antisismici

SCHEDA

mimetype  scarica scheda progetto  215 KB

Luogo Mirano (VE)
Italia
Ospedale di Mirano
Committente Regione Veneto
U.L.S.S. n.13 Mirano
Impresa Mattioli
Progettazione Studio Greggio & C., Venezia
(Ing. G. Breda)
Installazione 2005

Tipo di struttura Edificio intelaiato in c.a.
Superficie 60000 m2
   

Dispositivi antisismici

Tipo e quantità:
102 dispositivi di vincolo dinamico

Caratteristiche:
Forza massima da 100 a 350 kN
Spostamento ± 25 mm

Normativa:
DIN 4141

Descrizione

Il complesso edilizio in ampliamento al Monoblocco Ospedaliero esistente, adibito ad unità operative di medicina, neurologia e dermatologia, si sviluppa per un volume totale di circa 60000 m3 suddivisi tra livello interrato, piano terra, piano impianti e piano secondo, ed ogni livello si sviluppa per una superficie di circa 4.500 m2 su pianta rettangolare di dimensioni 116x39 m.

L'utilizzo dei dispositivi di vincolo dinamico ha consentito l'adeguamento all'Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274 dell'opera già in fase di realizzazione.

Il progetto strutturale originario prevedeva la realizzazione di 4 corpi di fabbrica distinti per la presenza di giunti tecnici in cui la continuità strutturale era ottenuta, per i soli carichi statici, con la posa di collegamenti a taglio in grado di trasferire i carichi della campata dei solai adiacenti al giunto ai pilastri del vicino corpo di fabbrica, senza richiedere il raddoppio delle strutture verticali. Per evitare che l'adeguamento alla nuova norma sismica implicasse sostanziali modifiche architettoniche e strutturali, si è optato per il mantenimento dei giunti a taglio per la trasmissione dei carichi verticali, accoppiati ad un sistema che consentisse deformazioni relative tra i blocchi per gli effetti termici e rendesse gli stessi mutuamente e rigidamente solidali se sottoposti a forze impulsive quali quelle sismiche.

Allo scopo si sono impiegati dispositivi di vincolo dinamico accoppiati ed inclinati a 45° rispetto all'asse longitudinale dell'edificio, che rendono possibile l'assorbimento di spostamenti relativi e conseguenti sforzi normali, comunque orientati e diretti tra i corpi di fabbrica. Le diverse forze che i dispositivi devono trasmettere nei vari punti sono state ottenute combinando opportunamente dispositivi di tre diverse tipologie, ossia progettati per forze di 100, 200 e 350 kN.

Foto

Opsedale Mirano dettaglio

Ospedale di Mirano Dettaglio

Bibliografia

Breda G., castellano N1.G., (2006) Dispositivi di vincolo dinamico per l'Ospedale di Mirano (VE), GLIS News 1/2006

Sei in: Referenze nel mondo » Ricerca per parametri » Italia, Mirano (VE) -- Ospedale di Mirano