English Version Spain Version Russia Version
Ricerca nel Sito


Italia, Roma -- Tratta FS S. Pietro-La Storta

Fornitura di sistemi antivibranti

SCHEDA

mimetype  scarica scheda progetto 231 KB

Luogo

Linea ferroviaria Roma Viterbo
Italia

 Tratta FS Roma S. Pietro - La storta

Committente

Italferr S.p.A.
Task Force

Impresa

Irti lavori S.p.A.

Installazione

1999


Tipo di struttura

Mitigazione delle vibrazioni tramite posa di materassi smorzanti sotto-ballast FIP MAT D5

Superficie  

8200 m2

   

Caratteristiche
FIP MAT D5

Natura:
Mescola di elastomeri, espansa a cellule chiuse, non idroassorbente, colore nero.
 

Spessore:
20 mm

Densità:
380 Kg/m3

Rigidezza Statica:
Ks> 0.020 N/mm3

Rigidezza dinamica:
Kd 0.050 N/mm3

Attenuazione delle vibrazioni:
Valore ricavato da prova sperimentale su campo presso galleria di Villa Alberici in Roma al transito di treno TAF (Treno al alta frequentazione): -12 dB

Caratteristiche armamento

Traverse: in c.a.p. FS 35P
 

Rotaie: UNI 60

Ballast: Standard

Caratteristiche
treni in esercizio

Carico massimo: 20 t/asse

Velocità massima: 90 km/h 

Descrizione

Il tracciato della linea ferroviaria nella tratta Roma 5. Pietro - La Storta incide in un tessuto urbano fortemente abitato. Si ha inoltre la presenza di due acquedotti romani interrati in muratura di pietrame e mattoni ancora oggi in esercizio, in particolare:

  • acquedotto della Peschiera a forma circolare del diametro interno di 250 cm;
  • acquedotto Traiano Paolo, del 11 secolo d.C., con ritti ed arco superiore del diametro interno di 100 cm.

Le distanze plano-altimetriche dalla linea delle due opere idrauliche sono variabili da sezione a sezione; distanze minime sono dell'ordine di soli 5 m.
Di conseguenza, si è ritenuto necessario prevedere interventi di mitigazione delle vibrazioni indotte dal transito dei treni, per evitare che le opere idrauliche di età romana potessero potenzialmente essere soggette a fenomeni di degrado connessi con le "dosi continue di vibrazioni". La soluzione individuata è stata l'impiego di materassini sotto-ballast. L'individuazione di tale soluzione ha attraversato più fasi:

  • studio e realizzazione di una nuova tipologia di cuscino;
  • valutazione delle sue caratteristiche prestazionali da parte dell'Istituto Sperimentale delle Ferrovie dello Stato;
  • valutazione delle caratteristiche prestazionali a fatica, secondo normativa DB TL 918071;
  • modellazione matematica sull'attenuazione delle vibrazioni indotte al transito dei convogli in caso di utilizzo dei materassi FIP MAT D5;
  • stesa dei FIP MAT D5 nella galleria ferroviaria di Villa Alberici in Roma e verifica della loro efficacia tramite misurazione sul campo al passaggio dei convogli eseguita dall'Istituto sperimentale delle Ferrovie dello Stato.

Foto

Dettaglio antivibrazione

Sei in: Referenze nel mondo » Ricerca per parametri » Italia, Roma -- Tratta FS S. Pietro-La Storta