English Version Spain Version Russia Version
Ricerca nel Sito


Francia, Marsiglia -- Viadotti sulla Durance

Fornitura di apparecchi d'appoggio

SCHEDA

mimetype  scarica scheda progetto 198 KB

Luogo

Linea Valence-Marsiglia, TGV Méditerranée, Francia

Viadotti Durance Francia

Committente

SNCF

Impresa

Cimolai, GFC, PCB, Borie Sae, Razel, Demathieu & Bard, Baudin-Chateauneuf, Muller, Chagnaud, Guintoli

Progettazione

SERF, IOA Lexiq

Installazione

1996, 1997


Tipo di struttura

3 viadotti a travi continue in struttura mista

Lunghezza totale

Viaduct de Cavaillon: 1500 m (30 campate)
Viaduct de Cheval Blanc: 997 m (20 campate)
Viaduct d'Orgon: 943 m (16 campate)

   

Appoggi

Tipo e quantità:
14 appoggi fissi a disco elastomernico confinato
73 appoggi unidirezionali a disco elastomernico confinato
59 appoggi multidirezionali a disco elastomernico confinato

Caratteristiche:
Carichi verticali massimi da 4660 a 17000 kN
Forza orizzontale massima 9160 kN


Descrizione

Scendendo verso sud, prima di Avignone la linea ferroviaria n.5 del TGV Méditerranée attraversa per tre volte in pochi chilometri il fiume Durance: una prima volta dopo la città di Cavaillon, la seconda volta vicino al paese di Cheval Blanc, e la terza volta, in direzione di Orgon, nelle Bouches-du-Rhône.

Le tre opere sono molto simili fra loro per dare continuità alla tratta quasi a rappresentare un unico lungo viadotto. Le pile, con fusto circolare di diametro 4.5 m, sono notevolmente armate per resistere alle forze sismiche, e di cemento chiaro per meglio integrarsi nell’ambiente. L’impalcato, in struttura mista, è a due travi portanti in acciaio alte 4 metri continuizzate a gruppi, sostenute da una coppia di appoggi per ogni pila, ad eccezione delle pile di giunto in cui sono presenti quattro appoggi.

Con questo schema le forze orizzontali longitudinali sugli appoggi fissi ed unidirezionali trasversali sono molto elevate. Questi appoggi risultano così necessariamente molto robusti e pesanti, circa 4000 kg, assumendo in pianta ed in spessore dimensioni notevoli, anche per consentire l’utilizzo di adeguati ancoraggi di collegamento con impalcato e sottostruttura: spine a taglio con estremità filettata avvitate in contropiastre spesse 80 mm.

Foto

dispositivo_antisismico
uno degli appoggi installati nel Viaduct de Cheval Blanc

Bibliografia

Tomaselli F. (2002): Appoggi italiani per il TGV Méditerranée. “Le strade”, No. 4/2002.
Casati M. (2001): Nel frattempo, il TGV è arrivato al Mediterraneo. “Le strade”, No. 12/2001.

Sei in: Referenze nel mondo » Ricerca per parametri » Francia, Marsiglia -- Viadotti sulla Durance