English Version Spain Version Russia Version
Ricerca nel Sito


Danimarca -- Storebælt Bridge

Fornitura di appoggi e dispositivi antisismici

SCHEDA

mimetype  scarica scheda progetto  224 KB

Luogo

Danimarca

Storebælt Bridge Danimarca

Committente

Sund & Bælt

Impresa

Coinfra

Progettazione

COWIConsult DK

Installazione

1993-1996


Tipo di struttura

Ponte sospeso

Lunghezza complessiva

6770 m (campata principale: 1624 m - campate laterali: 535 m - campate delle rampe di accesso: 62 m, 64 m, 140 m, 143 m, e 19 di 193 m)

   

Appoggi

Tipo e quantità:
50 appoggi multidirezionali a cerniera sferica
4 appoggi unidirezionali trasversali a cerniera sferica
4 appoggi laterali elastomerici armati con superficie di scorrimento
4 dispositivi antisollevamento  

Caratteristiche:
Carichi verticali di compressione massimi da 9200 a 42000 kN
Carico massimo 14000 kN per gli appoggi laterali
Carico verticale di trazione massimo 2740 kN per i dispositivi antisollevament

Normativa:
DIN 4141

Specifiche tecniche:
"Zulassung" n. Z-16.4-415 emessa da DIBt (Deutsches Institut fur Bautechnik)

Dispositivi antisismici

Tipo e quantità:
4 dispositivi di vincolo dinamico (shock transmitters) 

Caratteristiche:
Forza assiale idraulica massima 5000 kN
Forza meccanica massima 15000 kN
Spostamenti ± 1100 mm


Descrizione

Lo Storebælt East Bridge è un ponte stradale di quasi 7 km tra l’isola Zealand e la piccola isola di Sprogø ed è, per lunghezza, il secondo ponte sospeso al mondo. È composto da un ponte sospeso centrale con una campata principale di 1624 m, due piloni di calcestruzzo alti 254 m e 19 pile che sorreggono le rampe di accesso. La sovrastruttura è realizzata in acciaio.

Il ponte sospeso appoggia su cerniere sferiche multidirezionali presenti agli “anchor blocks”: il movimento trasversale viene controllato da elementi di fine corsa presenti sugli appoggi, che impediscono movimenti maggiori di ± 10 mm.

Il movimento longitudinale è invece controllato dagli “shock transmitters”. Questi sono utilizzati per limitare le oscillazioni longitudinali del ponte indotte dal vento o dai normali carichi di esercizio e ridurre così gli effetti di fatica causati sia dal traffico che dal vento sui giunti e sui cavi di
sospensione.

Sono state condotte diverse prove sperimentali per simulare le estreme condizioni ambientali (-35°C, +60°C) a cui i dispositivi sono soggetti e per assicurarne la costanza delle prestazioni, in quanto tutta la struttura è stata progettata per mantenere funzionalità, sicurezza ed una buona
efficienza per almeno 100 anni.

Foto

dispositivo_antisismico
dispositivo antisismico in collaudo 

Sei in: Referenze nel mondo » Ricerca per parametri » Danimarca -- Storebælt Bridge